Total Pageviews

Wednesday, 20 September 2017

I libri "in ogni senso", Gilles Bachelet, Isabelle Arsenault: tre grandi mostre di Hamelin

Gentili colleghi,
trasmettiamo a seguire e in allegato il comunicato stampa relativo alle tre grandi mostre di Hamelin – l’associazione culturale organizzatrice di BilBOlbul – Festival Internazionale del Fumetto di Bologna – in occasione della in occasione della 54ma edizione del “Bologna Children’s Book Fair”.

Due première italiane – la grande mostra interattiva La regola e il gioco presentata all’ultimo Salon du livre et de la presse jeunesse di Montreuil e Le Meraviglie della grande illustratrice francese Isabelle Arsenault – e un tuffo nel mondo stralunato di uno dei più importanti maestri del riso contemporaneo, Gilles Bachelet
la cartella stampa completa, con una gallery di immagini.
A disposizione per ogni ulteriore informazione.
Cordialmente,

Luciana Apicella
m. 335 7534485


cid:image003.jpg@01D29424.9B1C6AB0





Libri da leggere “in ogni senso”, operazione Gilles Bachelet, Isabelle Arsenault
Hamelin celebra con tre grandi eventi la Bologna Children’s Book Fair 2017

Due première italiane – la grande mostra interattiva La regola e il gioco presentata all’ultimo Salon du livre et de la presse jeunesse di Montreuil e Le Meraviglie della grande illustratrice francese Isabelle Arsenault – e un tuffo senza salvagente nel mondo stralunato di uno dei più importanti maestri del riso contemporaneo, Gilles Bachelet: ancora tre grandi appuntamenti promossi da Hamelin, l’associazione culturale di Bologna ideatrice di Bilbolbul, Festival Internazionale del Fumetto di Bologna. A pochi mesi dalle grandi monografiche dedicate a Chris Ware e David Wiesner, Hamelin regala nuovamente a Bologna tre imperdibili appuntamenti con grandi maestri internazionali dell’illustrazione moderna e contemporanea, in occasione della 54ma edizione del Bologna Children’s Book Fair. I progetti dell’edizione 2017 sono realizzati nel quadro del progetto europeo Transbook Children’s Literature on the Move.

Inaugurazione lunedì 3 aprile alle ore 19.30 (fino al 22 aprile) per la mostra La regola e il giocopresso Biblioteca Salaborsa e Urban Center (piazza del Nettuno, 3). Un progetto espositivo interattivo, un percorso di lettura sensoriale interamente concepito a misura di bambino. Libri da toccare, pagine da far suonare come piatti di una batteria, disegni “animati”, nastri segnalibro che diventano parte integrante delle storie, per un viaggio nell’albo illustrato e nei tanti modi di leggerlo. La lettura implica un coinvolgimento fisico del lettore e il corpo interagisce a diversi livelli in mostra, attraverso il manipolare, toccare, esperire, leggere direttamente libri e ambienti creati ad hoc. Un viaggio anche nel tempo alla scoperta delle frontiere della creazione dell’albo illustrato, dai precursori alle contemporanee narrazioni ibride e digitali. Ecco allora che il percorso si apre su Bruno Munari e sul lavoro fondamentale de I prelibri, con un’inedita possibilità di attraversamento dello spazio munariano fra suono e tatto, per proseguire tra venti albi di autori internazionali per giocare con tanti oggetti-libro (dall’albo più classico al leporello, dal pop-up ai libri con dispositivi di lettura 3d) custoditi in scrigni-incubatrici, fino ad arrivare alle app.

Ai vari albi daranno voce e mani e gli occhi degli spettatori, ma anche gli autori stessi, presentati attraverso alcune video interviste e con una sezione dedicata all’approfondimento della dinamica creativa di un giovane autore, Adrien Parlange: a partire da un vero e proprio gioco tratto dal suo ultimo libro Le ruban, attraverso quaderni, schizzi, maquettes e prove colori, il pubblico potrà indagare la progettazione di un albo e il processo creativo che la guida.

Completano la mostra sette “carte bianche” affidate ad autori europei, che riempiranno lo spazio dell’Urban Center al secondo piano della Biblioteca: Isidro Ferrer, Anne Herbauts, Ben Newman, Daniela Olejnikova, Hélène Riff, Katrin Stangl e Massimiliano Tappari hanno creato sette installazioni originali che giocano con il concetto di “leggere fra le righe”. Alla mostra saranno affiancate visite guidate e il laboratori su prenotazione.

In occasione della mostra saranno a Bologna, oltre a Adrien Parlange, anche Daniela Olejnikova, Massimiliano Tappari e Isidro Ferrer.

Martedì 4 aprile alle 19:30 al Museo Internazionale e Biblioteca della Musica di Bologna (Strada Maggiore, 34) è la volta dell’inaugurazione de Le Meraviglie - Isabelle Arsenault,prima personale italiana realizzata in collaborazione con Mondadori, La Pastèque e Transbook Children’s Literature on the Move, che racconta l’universo raffinato e sospeso della talentuosa illustratrice canadese. Un lavoro, quello della Arsenault, che racconta universi di emozioni, anche difficili, soprattutto adolescenziali, mondi reali ed immaginari attraverso un personalissimo uso del colore, che segnala il passaggio da uno stato di veglia ad una dimensione di sogno, dalla monotonia all’eccezionalità, dall’insicurezza alla piena presa di coscienza.


Un incontro inaspettato con una volpe, il fantasticare per la città, l’immersione in un romanzo, diventano tutti momenti da sottolineare con colori accesi, si trasformano così in improvvise rivelazioni di meraviglie, realtà alternative fatte di elementi organici, delicate piante e fiori colorati.

In mostra saranno esposte le tavole originali del primo romanzo grafico dell’artista, Jane, la volpe e io, insieme a quelle del suo ultimo lavoro Louis fra i fantasmi (in uscita per Mondadori), realizzati entrambi con la scrittrice canadese Fanny Britt. Uno spazio particolare verrà dato anche alle due biografie di artiste illustrate dall’autrice: Cloth Lullaby, The woven life of Louise Bourgeois (con Amy Novesky, edito da Abrams e vincitore del BRAW 2017 come miglior libro d’arte) sull’infanzia della celeberrima artista francese Louise Bourgeois, Virginia Wolf (con Kyo Maclear, edito da Rizzoli), che narra l’intenso e intricato rapporto fra Virginia Woolf e sua sorella Vanessa Bell bambine. Alpha (edito da La Pastèque), un ricco abbecedario visivo che reinterpreta il codice dell’alfabeto NATO con ingegno e fantasia, sarà esposto fra le sale del Museo, facendo da contorcano visivo ai codici musicali e agli strumenti che il museo conserva.

Nei giorni della fiera Isabelle Arsenault sarà protagonista di diversi incontri e un workshop per giovani illustratori che si terrà presso la Cineteca di Bologna (via Riva di Reno, 72) domenica 2 aprile dalle ore 10 alle ore 18 (max. 15 partecipanti, per iscrizioni segreteria@hamelin.net).

Mercoledì 5 aprile arriverà in città anche Gilles Bachelet, uno dei più grandi talenti dell’illustrazione contemporanea. A lui viene dedicato Operazione Bachelet, in collaborazione con ABC Arte Bologna Cultura: un progetto articolato in più tappe, realizzato in collaborazione con Il Castoro, Seuil Jeunesse, e Transbook Children’s Literature on the Move per indagare a 360 gradi l’opera del’autore. Operazione Bachelet, è un tuffo senza salvagente nel mondo del grande illustratore francese, tra carote e mogli di Bianconigli, lumache che vanno in guerra, elefanti che si credono gatti e struzzi ingiustamente sfrattati dall’universo delle fiabe. All’autore sono dedicate due mostre, da leggere come una medaglia “bifronte”, in due luoghi della città: presso lo spazio ABC Arte Bologna Cultura(via Alessandrini, 11) sarà possibile vedere Missioni Compiute, mostra in cui verranno esposti per intero le tavole originali degli ultimi libri dell’autore, per immergersi nelle storie seguendo la vena ironica che attraversa tutta la sua produzione: da La signora Coniglio Bianco al Cavalier Panciaterra, fino ad arrivare all’ultima creatura di Bachelet, Raccontami una storia, in uscita per la Fiera e mostrato per la prima volta in Italia nelle sale della galleria. Presso la sede di Hamelin invece (via Zamboni, 15) sarà possibile entrare “nella testa di Gilles Bachelet” e vedere il folle backstage del suo lavoro di creazione. Distrattegie vuole ricostruire il metodo con cui Bachelet guarda e rappresenta il mondo, attraverso la lente della parodia. In mostra le sue catalogazioni “enciclopediche”, gli accumuli di oggetti, gli autoritratti, i riferimenti letterari e artistici che popolano il suo universo di storie e i tanti personaggi inventati dall’autore. Per la prima volta moltissimi materiali inediti, soprattutto il lavoro di documentazione e disegno che l’autore porta avanti sui suoi carnet. Questi ultimi permetteranno di riscorrere, come in una cronologia di Facebook, l’appuntamento quasi quotidiano che l’autore ha coi i social network, che invade con ironia di giochi di rimbalzi con altri autori (famosa è la sua “sfida di elefanti” con l’illustratore francese Benjamin Chaud e il suo Pomelo) e di un continuo gioco di specchi fra i suoi ironici autoritratti e i personaggi di fantasia che diventano alterego dell’autore stesso.

Un omaggio a Bachelet, attraverso nuovi elementi per costruire un discorso critico su questo grande creatore, che si completa con la voce dell’autore che racconterà il suo lavoro nell’incontro di martedì

4 aprile Di gatti, funghi, conigli e elefanti presso CUBO Unipol (Piazza Vieira De Mello 3/5, ore 17:30). Inoltre per la mostra Hamelin curerà una monografia illustrata sull’autore, prima uscita della nuova collana Oblò dedicata ai grandi maestri della letteratura per l’infanzia.

HAMELIN PER BOLOGNA CHILDREN’S BOOK FAIR 2017 - LE MOSTRE

La regola e il gioco
4 – 22 aprile 2017
Inaugurazione lunedì 3 aprile ore  19.30
Biblioteca Salaborsa e Urban Center, Piazza del Nettuno, 3, Bologna
Orari: lunedì ore 14.30-19 | martedì-sabato ore 10-19
Promossa da Transbook, Children’s Literature on the Move.
A cura di Hamelin Associazione Culturale e SPLJ, Salon du livre et de la presse jeunesse en Seine-Saint-Denis.
In collaborazione con Biblioteca Salaborsa Ragazzi, Urban Center Bologna.

Le Meraviglie - Isabelle Arsenault
5 aprile – 7 maggio 2017 
Inaugurazione martedì 4 aprile ore 19.30
Museo Internazionale e Biblioteca della Musica, Strada Maggiore 34, Bologna
Orari: da martedì a venerdì 9.30-16.00 |sabato, domenica e festivi 10.00-18.30
A cura di Hamelin Associazione Culturale in collaborazione con La Pastèque, Mondadori, Transbook Children’s Literature on the Move

OPERAZIONE BACHELET
Un progetto a cura di Hamelin associazione culturale.
In collaborazione con Il Castoro Editore, Seuil Jeunesse, Transbook Children’s Literature on the Move, CUBO Unipol

Missione Compiuta
6 aprile- 22 aprile 2017
Inaugurazione mercoledì 5 aprile 2017 ore 18.30
ABC Arte Bologna Cultura, via Alessandrini 11, Bologna
Orari: giovedì 6 aprile 11 - 19,30 | venerdì 7 aprile e sabato 8 aprile 15,30- 19,30.
Poi: martedì - sabato 17,30-19.30

Distrattegie
6 aprile- 5 maggio 2017
Inaugurazione mercoledì 5 aprile 2017 ore 19.30
Hamelin Associazione Culturale, via Zamboni, 15, Bologna
Orari: lun-ven ore 10.00 – 18.30

TRANSBOOK- Children’s literature on the move è un progetto Europa Creativa 2014/2020 coordinato da Salon du livre et de la presse jeunesse (Francia) in partenariato con Europäische Kinder- und Jugendbuchmesse Saarbrücken (Germania), Tantàgora (Spagna), Arts Basics for Children (Belgio), Nobrow Ltd (UK), Literárne informačné centrum (Slovacchia), Hamelin Associazione Culturale (Italia).
Per info: Hamelin Associazione Culturale - www.bilbolbul.net I info@bilbolbul.net | 051 233401

Monday, 11 September 2017

Apparently Image Comics REALLY Do Hate Me

I was willing to just let the first THREE times go.  But I got this:

We have received a DMCA complaint for your blogCOMIC BITS ONLINE. An email with details of the complaint was sent to you on 11-Sep-2017 and we have reset the post status to "Draft". You can edit it here. You may republish the post with the offending content and/or link(s) removed. If you believe that you have the rights to post this content, you can file a counter-claim with us. For more on our DMCA policy, please click here. Thank you for your prompt attention.


And the offending post was Jonathan Ross & Ian Churchill Signing Revenge #1 from February, 2014!

Yes, a four year old press release FROM........Image Comics.

The company that hit me with three other DMCA complaints recently because they did not like mild criticism.  Mild criticism outweighs all the positive things I wrote about them.

This seems to be a tactic used by Marvel and Image if you say anything they do not like or criticize them.

Like the trolls and the flamers ~those who are mentally inadequate~ you don't normally see these things but Image Comics wants to target me and this blog then they get a shout out. They seem to be aiming at getting this blog shut down.

Normally I would ask if you have a blog to mention this or pass it along social media but I'm guessing the response would be nothing again after all who cares if a comic company is attempting to stop free speech?

Saturday, 9 September 2017

I Forgot CBO Was Here

No sales.  No time to spend on CBO

'Thanks' for all your lack of support